OBIETTIVI PROGRAMMATI

 

L’analisi competitiva è il punto di partenza per stimolare la discussione critica, riguardo al ruolo assunto dall’impresa nel mercato, che sarà comunque influenzato da quella che è l’evoluzione delle dinamiche ambientali.

Gli obiettivi delle analisi per lo sviluppo comprendono:

A)  L’evoluzione strategica.

Occorre in particolare focalizzare l’attenzione sugli stimoli che hanno contribuito al cambiamento strategico.L’evoluzione strategica è strettamente legata all’evoluzione dei servizi. Obiettivo della strategia competitiva è quello di razionalizzare la produzione per contenere gli elevati costi, al fine di allargare il mercato. Il successo nel parallelo mercato delle infrastrutture, costituisce la chiave strategica rilevante, nel determinare gli equilibri del futuro mercato. L’intuizione di un simile mercato, quale fonte di potenziale vantaggio competitivo futuro, ripaga negli anni successivi.

B)  I meccanismi di creazione del vantaggio competitivo.

La comprensione degli elementi influenti nella creazione del vantaggio competitivo, costituisce un valido punto di partenza per lo sviluppo di un’efficace strategia di risposta. Ciò suggerisce che occorre allargare il più possibile la partnership e non legarsi ad un singolo partner tecnologico altrimenti si corre il rischio che le politiche dell’operatore possano, se  imperfette, condizionare negativamente le possibilità di sviluppo interno.

C)  Il cambiamento strategico.

E’ la risorsa più importante di cui la nostra azienda può disporre e deriva strettamente dalla sua storia organizzativa, dalla sua “anima” competitiva e dalla capacità del management di intuire le direttrici del mercato, senza definizioni strategiche aprioristiche.

Nel mercato attuale, i tre elementi essenziali che suggeriscono un cambiamento strategico  :

  1. Il diffondersi della “rete” (intesa come il mezzo primario di diffusione)  e di tutti i servizi ad essa connessi.
  2. Il moltiplicarsi dei bisogni inerenti l’informazione, la comunicazione, l’automazione e la sicurezza a costi più contenuti.
  3. La certezza e la sicurezza delle prestazioni.

Questi tre elementi risultano  ovviamente strettamente interdipendenti e convergenti e sintetizzabili nel termine di  “Convergenza Tecnologica”, intesa come confluenza  dei tre elementi stimolati  dalla tecnologia.

Se a ciò, mantenendo gli obiettivi programmati, possiamo garantire  all’utente finale un’offerta di servizi tecnologici innovativi ed esclusivi, anche con un servizio di noleggi dalla qualità e dalle prestazioni certe e ineccepibili, che tengono conto di una maggiore economia d’impresa.

Possiamo quindi affermare che lo sviluppo, osservando tutti i criteri sin qui esaminati,  sarà assicurato,  e perfino si potranno selezionare i clienti più interessanti anche sotto il profilo dell’immagine.

 

Articoli Correlati

STRATEGIE MIRATE
views 41
Strategie per il superamento dei concorrenti L’intensità della concorrenza.   I fattori che inducono ad una riduzione della concorrenza sono tipicamente:   ♦  L’estrema differ...
INNOVAZIONE TECNOLOGICA
views 38
L'innovazione nel mercato delle telecomunicazioni e i suoi segmenti Nel processo d’innovazione tecnologica è sempre meno frequentemente il risultato d’attività di R&S (ricerca e sviluppo) reali...
CONVERGENZA DELLE ATTIVITÀ
views 29
Convergenza delle attività NECESSITA' DI RIFORMULARE LE DEFINIZIONI  DELLE TELECOMUNICAZIONI.   L’abbattimento dei costi delle infrastrutture e soprattutto l'introduzione della tecnologia digita...